Dare un tocco personale: le iniziali ricamate

Dare un tocco personale: le iniziali ricamate

Seppure un tempo fossero usate per una questione prettamente pratiche, nelle famiglie borghesi, per riconoscere i capi appartenenti ai diversi componenti del nucleo familiare, oggi le iniziali ricamate, sono un vezzo chic al quale gli appassionati della camicia non possono rinunciare.

Generalmente sono “la ciliegina sulla torta” da applicare su camicie sartoriali confezionate su misura come simbolo di unicita’ e personalizzazione.

 

Ma dove è più indicato porle? E la dimensione? E che carattere è meglio usare?

 

Solitamente sulla camicia vengono cucite le iniziali del proprio nome e cognome o una stemma relativo al “gruppo di appartenenza” al quale si vuole fare riferimento, l’importante è che siano il più semplici possibile per evitare che il risultato finale appaia come una macchia informe.

Al quesito sulla posizione delle inziali possiamo rispondere dicendo che la regola cardine da tenere a mente è quella che le cifre non debbano essere troppo visibili indossando la camicia sotto ad una giacca e comunque è sempre in vigore la regola del mantenersi sobri; la posizione canonica è sul fianco sinistro, a meta’ tra il petto e la vita, ma nel caso in cui sia presente il taschino, le iniziali andranno applicate al centro del bordo inferiore dello stesso.

Generalmente il carattere adottato per il ricamo è lo stampatello maiuscolo o il corsivo in base al gusto personale e il colore del filo utilizzato, dovra’ essere di riferimento al colore dominante della camicia, adottando magari un tono più scuro o più chiaro rispetto al fondo in cui sono poste per renderle visibili ma senza esagerare.

Con questi piccoli accorgimenti darete un tocco personale alla camicia in modo elegante e raffinato.

consigli-di-stile-14

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X